home > Personale docente > Cristina Lavinio > Pubblicazioni - Volumi

Cristina Lavinio

Professore ordinario del settore disciplinare L-LIN/02 (Didattica delle lingue moderne)
Stanza 57 - 3 ° piano Facoltà di Lettere e filosofia
Tel. 070 6757180
lavinio@unica.it

  • Profilo

  • Pubblicazioni - Volumi

    1. L'insegnamento dell'italiano. Un'indagine campione nella scuola media di un paese sardo, Cagliari, EDES, 1975, pp. 235 .

    Ricerca sulla scrittura (ricca di interferenze con la parlata locale, di forme analogiche ecc.) di allievi della scuola media inferiore di Sarroch, condotta mediante l'analisi di circa 300 temi svolti in classe nei primi anni '70. Tale analisi ha permesso di rilevare anche i criteri (vari e spesso internamente contraddittori) che sembrano guidare gli insegnanti nelle loro correzioni. I dati esaminati hanno consentito, tra l'altro, di individuare e descrivere alcuni fenomeni tipici dell'italiano regionale usato in Sardegna, in un momento in cui la maggior parte degli studi relativi doveva ancora vedere la luce.

    Indice : Premessa. Il metodo della ricerca. 1. Il paese campione. 2. Peculiarità ortografiche. 3. Peculiarità morfosintattiche. 4. Peculiarità lessicali 5. Alcune considerazioni generali. 6. Insegnanti, lingua e grammatica. 7. Spunti teorici per una glottodidattica scientifica. Conclusioni. Appendice. Bibliografia.

  • 2. Teoria e didattica dei testi, Firenze, La Nuova Italia, 1990 (arrivato alla 4° ristampa nel 2004), pp. 200.

    Tra oralità e scrittura, tra tipi e generi testuali, tra lingua e testualità 'comuni' e lingua e testualità letteraria si muove questo volume che intende offrire, a chi insegni lingua e letteratura, sia una maggiore consapevolezza teorica, ricavata dall'ambito della linguistica del testo (e della semiotica letteraria), sia spunti per una didattica più efficace.

    Indice : Premessa 1. Tra l'oralità e la scrittura. 2. Tipologia dei testi parlati e scritti. 3. Educazione linguistica e testo letterario. 4. Per una educazione linguistica e letteraria nella scuola superiore. 5. Tipologie testuali e testi letterari. 6. Il lavoro sul testo descrittivo. 7. La fiaba: dall'oralità alla scrittura. 8. Il testo poetico. Riferimenti bibliografici. Indice analitico.

  • 3. Narrare un'isola. Lingua e stile di scrittori sardi , Roma, Bulzoni, 1991, pp. 204.

    Dall'analisi del tessuto linguistico e delle scelte stilistiche degli scritti di alcuni tra i più importanti autori sardi del '900, oltre che dal loro atteggiamento verso la complessità linguistica e culturale del mondo sardo narrato, emergono alcune linee di interpretazione delle loro opere narrative. Chiude il volume un Indice linguistico che distingue tra forme (o inserti) dialettali, calchi, forme di italiano regionale e cultismi, toscanismi, tecnicismi rilevati nel complesso delle opere esaminate.

    Indice : Premessa. 1. Un primo sondaggio su tre romanzi; 2. Nell' "officina" di Salvatore Cambosu; 3. La narrativa di Giuseppe Dessì; 4. Scelte linguistiche e stile in Grazia Deledda; 5. Il giorno del giudizio di Salvatore Satta; 6. L'(auto)ironia ossimorica di un "ridicolo dio"; 7. La periferia che si fa centro in Giulio Angioni; Appendice: Uno sguardo al passato; Riferimenti bibliografici; Indice linguistico; Indice degli argomenti; Indice degli autori.

  • 4. La magia della fiaba tra oralità e scrittura , Firenze, La Nuova Italia, 1993, pp. 263.

    La fiaba, vista come il genere più ricco e potente tra i generi della letteratura orale e popolare, viene analizzata in numerosi dei suoi caratteri linguistici e semiotici. L'esemplificazione ricorre comunque a numerose raccolte (trascrizioni e/o riscritture) di fiabe popolari effettuate in ambito italiano da autori diversi che, trasportandole nell'ambito della scrittura, non ne cancellano mai la costitutiva e 'profonda' oralità.

    Indice : Introduzione 1. Aspetti linguistici e stilistici 2. I tempi verbali nelle fiabe 3. La fiaba tra i generi della prosa narrativa orale 4. Memoria e piani del testo fiabesco 5. Dall'oralità alla scrittura del racconto: la formazione del titolo 6. Calvino (ri)scrittore di fiabe 7. I debiti di Pinocchio verso la narrativa orale. Riferimenti. Indice degli argomenti. Indice degli autori.

  • 5. Le abilità di scrittura , Genova, IRRSAE LIGURIA/Sagep, 1994, pp. 63.

    Modulo n. 7 del progetto MILIA (Materiali per gli Insegnanti di Lingua Italiana - Aggiornamento), frutto di una convenzione tra MPI, MAE (ministero degli Affari Esteri) e IRRSAE Liguria, destinato agli insegnanti di italiano all'estero. Il rigore scientifico si è accompagnato alla ricerca di modalità espositive chiare e accessibili, accompagnate da suggerimenti di attività e percorsi praticabili nella didattica dell'italiano realizzantesi nei più vari contesti esteri.

    Indice : Guida alla lettura. 1. Aspetti tecnici. 2. Le funzioni della scrittura. 3. Lingua scritta e lingua parlata. 4. Dalla lettura alla scrittura. 5. Elaborazione di testi scritti. In sintesi. Bibliografia.

  • 6. Intercultura e testi popolari, Genova, IRRSAE LIGURIA/Sagep, 1995, pp. 80.

    Modulo n. 13 del progetto MILIA (Materiali per gli Insegnanti di Lingua Italiana - Aggiornamento), frutto di una convenzione tra MPI, MAE (ministero degli Affari Esteri) e IRRSAE Liguria, destinato agli insegnanti di italiano all'estero. Affronta il tema dell'educazione interculturale a partire dall'uso di generi e testi popolari (contine, leggende, fiabe ecc.) provenienti dalle culture e dalle lingue più varie, che possono essere messi utilmente a confronto in classi che vedano la compresenza di allievi di origine diversa. L'analisi di tali testi può stimolarli a scoprire costanze e differenze tra le lingue e le culture di cui siano portatori.

    Indice : Guida alla lettura. 1. Intercultura. 2. Lingua, testi e cultura. 3. Letteratura popolare 4. I testi popolari tra educazione linguistica e educazione letteraria 5. Itinerari di ricerca didattica. In sintesi. Bibliografia.

  • 7. (con M. Vedovelli ), Le Parole di MILIA. Glossario [di glottodidattica], Genova, IRRSAE LIGURIA/Sagep, 1997, pp. 78.

    Arricchisce il pacchetto di 16 moduli prodotti nell'ambito del progetto MILIA, riprendendo e glossando i termini linguistici e glottodidattici ivi utilizzati. Le voci, disposte in ordine alfabetico, redatte ora da C. Lavinio ora da M. Vedovelli, costituiscono un utile dizionario specialistico ma, nel contempo, accessibile, quanto a comprensibilità, anche a principianti assoluti di discipline come, appunto, la linguistica e la glottodidattica.

  • 8.  Comunicazione e linguaggi disciplinari. Per una educazione linguistica trasversale , Roma, Carocci, 2004, pp. 244.

    Il volume illustra alcuni dei temi che fondano la trasversalità dell'educazione linguistica, intesa come un asse educativo cui, a scuola, tutti gli insegnanti possono e devono dare consapevolmente il proprio contributo. Dal linguaggio in generale, si passa ai particolari linguaggi disciplinari, alla comunicazione in classe, alla comprensibilità dei testi e dei manuali, senza trascurare la scrittura che accompagna e rafforza lo studio. I principi teorici presentati si intrecciano a suggerimenti per una didattica che non ignori la centralità di questioni legate alla lingua e ai linguaggi in tutti i processi di insegnamento e apprendimento.

    Indice : Introduzione. 1. L'educazione linguistica: un asse educativo trasversale. 2. Linguaggio e linguaggi. 3. La comunicazione. 4. La lingua e le sue varietà. 5. I linguaggi delle discipline specialistiche. 6. La comprensione dei testi. 7. Testi, tipi e generi testuali. 8. L'interazione verbale in classe: ascoltare e parlare. 9. La scrittura nelle varie discipline. Riferimenti bibliografici; indice analitico; Indice dei nomi.

  • Pubblicazioni - Curatele

  • Pubblicazioni - Saggi e articoli

  • Recensioni, schede, presentazioni di volumi, interventi

  • Altre attività

Dipartimento di Filologie e Letterature Moderna - Via Is Mirrionis, 1 - 09123 Cagliari. Tel.: 070272232 - Fax: 0706757289
dipfille@vaxca1.unica.it