Uomo e ambiente naturale Stampa
giovedý 09 marzo 2006

Prof.ssa Elisabetta Marini

Email:
Telefono: 070- 675 4156

Crediti: 4 CFU

Strumenti didattici

Lucidi (disponibili a fine corso sulla home page personale), diapositive power point, fotocopie di parti di articoli o capitoli di interesse, PC e software di interesse specifico

Metodi di Insegnamento
Il corso si svolge prevalentemente attraverso l’insegnamento frontale;
la partecipazione attiva degli studenti è costantemente favorita e stimolata;
verranno discussi collegialmente lavori di approfondimento su temi particolari e preliminarmente concordati, realizzati in modo autonomo da singoli studenti, o da gruppi di studenti.

Modalità d'esame
Discussione finale sugli argomenti svolti; valutazione del lavoro di approfondimento autonomo.

Conoscenze, abilità e comportamenti attesi

Conoscenze attese
Il modulo mira a trasferire conoscenze relative a:
modelli teorici di riferimento per la definizione delle cause prossime e remote della variabilità umana;
l'impatto sull'ambiente naturale durante l'evoluzione umana.

Capacità attese
Capacità di utilizzare software per l’analisi dei dati di interesse specifico;
capacità di lavorare in gruppo;
capacità di operare sintesi interdisciplinari.

Comportamenti attesi
Lo studio della dipendenza biologica dell'uomo dall'ambiente e delle conseguenze dell'evoluzione umana sull'ambiente stesso dovrebbero produrre una maggiore consapevolezza dell'attuale crisi ecologica e del valore etico e sociale delle azioni tese a contenerla.

Obiettivi del corso
Obiettivi dell’insegnamento sono la definizione delle cause prossime e remote che determinano la variabilità umana e degli effetti che ha avuto la specie umana, nel corso della sua evoluzione, sull'ambiente naturale.

Programma del corso
Il corso ha per argomento lo studio delle interazioni della specie umana con l’ambiente.

I meccanismi dell'evoluzione
Modelli teorici di riferimento. I meccanismi evolutivi, adattativi e non adattativi, e il loro effetto sulla differenziazione genetica: la selezione naturale, la selezione sessuale; concetti generali relativi ai meccanismi di deriva genetica, flusso genico, omogamia fenotipica, consanguineità.
Interazione tra genotipo e ambiente: la norma di reazione, il rumore dello sviluppo, il concetto di canalizzazione e di mesolabilità.

L’ evoluzione biologica
La variabilità morfologica e fisiologica intra e interpopolazionale: esempi di adattamenti al clima, all’altitudine, alle malattie, nutrizionali.

L’evoluzione culturale e le variazioni ambientali
Relazione con l'ambiente nelle economie di sussistenza (rovistamento, caccia e raccolta) e nelle economie produttive (orticoltura, agricoltura primordiale, agricoltura intensiva).
Effetti sull'ambiente legati allo stile di vita (nomadismo, sedentarietà, urbanizzazione, metropolizzazione).
Effetti sull'ambiente in relazione alla mobilità sul territorio (migrazioni dalla preistoria ad oggi).
Effetti sull'ambiente legati alle variazioni demografiche. Approfondimento sulla storia demografica della Sardegna.

Testi consigliati
Il materiale didattico consiste nella raccolta di articoli e parti di testi che verranno indicati, o forniti dal docente al termine del corso. Una selezione del materiale didattico illustrato durante le lezioni sarà inoltre reperibile all'indirizzo: www.unica.it/~emarini