Anna Corrias si è laureata in Chimica nel 1983, e nel 1990 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca. Da gennaio 1991 a ottobre 2001 come ricercatore universitario, e dal novembre 2001 a oggi come Professore associato di Chimica Fisica svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Chimiche e attività didattica presso la Facoltà di Scienze MM FF NN dell'Università di Cagliari.

L'attività di ricerca è incentrata nel campo della preparazione e caratterizzazione di materiali vetrosi e nanostrutturati. In particolare, ha raggiunto grande autorevolezza nel campo della sintesi di nanocompositi porosi in forma di aerogel, e della caratterizzazione strutturale mediante tecniche di assorbimento di raggi X sfruttando l'uso di radiazione di Sincrotrone. A tale scopo ha presentato numerose proposte di esperimento in qualità di investigatore principale che hanno ricevuto tempo macchina in vari laboratori europei.

E’ stata “Visiting Scientist” per un anno (A.A. 1993/1994) presso il Department of Physics, Cavendish Laboratory, University of Cambridge, U.K.

E' stata "Scientist in Charge" di una Marie Curie Intra-European Fellowship (024995-AMMAN).

E’ stata responsabile di Unità di Ricerca di un progetto PRIN 2004.

E' responsabile di Unità di Ricerca del progetto PRIN 2009 “Sintesi, caratterizzazione e funzionalizzazione di nanotubi di carbonio per applicazioni fotovoltaiche”, coordinato dal Prof. Daniele Gozzi.

E' responsabile del progetto triennale SEED-IIT “NANOCAT” (Highly porous NANOcomposites for CATalysis) finanziato per 645.000 Euro dalla Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia.

E' responsabile del progetto di grande rilevanza “Nanocompositi altamente porosi per la produzione di nanotubi di carbonio” previsto nell'ambito del Protocollo Esecutivo scientifico e tecnologico Italia-Ungheria 2011-2013.

E’ membro dell’International Advisory Board della Conferenze Internazionali NCM (Non-Crystalline Materials) dedicate agli studi strutturali dei materiali non cristallini.

Ha svolto numerose conferenze su invito a convegni e scuole internazionali.

E’ co-autore di oltre 90 lavori pubblicati su riviste internazionali con referee e di un capitolo del libro "Aerogels Handbook" pubblicato da Springer nel 2011.