Stampa

C.L. in Scienza dei Materiali

Classe L-27 - Classe delle lauree in scienze e tecnologie chimiche

Presidente Consiglio di Classe: prof.ssa Anna Maria Musinu

Sede delle lezioniCittadella Universitaria - Monserrato  

Immatricolazione: on line

Accesso: a numero programmato, previa prova di selezione (vedi test di accesso)

Posti disponibili: n° 44

Posti riservati studenti stranieri: 4 di cui 2 cinesi

Titolo per l’ammissione: diploma di istruzione di secondo grado o altro titolo riconosciuto idoneo

Conoscenze minime richieste: conoscenze matematiche, fisiche e chimiche oltre che un’adeguata conoscenza di: algebra elementare, operazioni e disuguaglianze tra numeri reali, equazioni algebriche di primo e secondo grado, proprietà relative ai polinomi, esponenziali e logaritmi, elementi base della geometria euclidea e della trigonometria, nonché la conoscenza di base delle leggi fondamentali della Chimica e della Fisica.

Durata del corso: 3 anni

Crediti complessivi: 180

Frequenza: di norma è richiesta la frequenza di tutte le attività didattiche. Si rimanda al Regolamento didattico del Corso di Studio per le indicazioni relative alla percentuale delle presenze richieste nelle diverse tipologie di attività didattica e per le modalità del loro riconoscimento.

Accesso ai Corsi di Laurea Magistrale: il corso è integralmente riconosciuto per l’accesso ai corsi di Laurea Magistrale della Classe LM-54.

Obiettivi formativi specifici: il CdL in Scienza dei Materiali ha come obiettivo formativo specifico l’acquisizione di solide conoscenze di base teoriche e pratiche dei settori fondamentali della fisica e della chimica dei materiali che, pur consentendo l'accesso ai corsi di Laurea Magistrale della Classe LM-54 e di altre classi affini, privilegiano l’acquisizione delle competenze professionali indispensabili per un diretto accesso al mondo del lavoro. Non essendo stata attivata la Classe di laurea specifica, il CdL in Scienza dei Materiali ha confermato l'appartenenza alla Classe di Laurea L-27 - Scienze e Tecnologie Chimiche. Pertanto, nella predisposizione del nuovo Ordinamento, gli obiettivi formativi rispondono agli specifici requisiti individuati dal coordinamento nazionale dei Corsi di Studio appartenenti a questa Classe, in particolare garantendo la conformità al modello Chemistry Eurobachelor.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati: il laureato in Scienza dei Materiali in aggiunta all'esercizio della libera professione in qualità di Chimico junior, previo superamento dell’Esame di Stato, potrà trovare sbocchi professionali presso piccole, medie e grandi aziende, nonché enti di ricerca e di sviluppo pubblici e privati operanti in vari settori dei materiali, in qualità di: conduttore di apparecchiature specializzate; esperto di laboratorio capace di proporre aggiornamento ed implementazione del patrimonio strumentale, finalizzato ad una migliore conoscenza dei materiali; addetto al controllo dello stato di conservazione dei materiali; addetto alla progettazione e produzione di materiali tradizionali e innovativi; addetto alla qualità e certificazione dei materiali.

Per informazioni più dettagliate consulta il menù a sinistra (elenco rosso).

 

Links Utili